Green Storytellers

Alberi:
i nostri
alleati

  • Categoria: A piccoli passi
Scroll

I nostri
migliori
alleati

Aiutiamo il pianeta
diario-di-viaggio
Le foreste sono fondamentali per la vita sul nostro Pianeta. Sottraggono anidride carbonica dall’atmosfera e producono ossigeno, contribuiscono a mitigare l’impatto dei cambiamenti climatici, accolgono gran parte della biodiversità terrestre, proteggono il suolo dall’erosione e da esse dipendono la sicurezza alimentare e la sussistenza di milioni di persone.

Nonostante queste innegabili verità, un recente rapporto della FAO dichiara che dal 1990 ad oggi sono andati perduti circa 420 milioni di ettari di foresta, 13 milioni ogni anno. La deforestazione è causata principalmente dalla richiesta vorace di terreni da destinare ad agricoltura intensiva di soia, olio di palma, zucchero, caffè o ad allevamenti di bovini.

Si parte dalla domanda di legname per rimuovere, per lo più illegalmente, migliaia di alberi centenari e la preziosa biodiversità che essi proteggono per poi lasciare i terreni al consumo di monocolture e allevamenti intensivi. I principali beneficiari di questa devastante operazione sono le grandi compagnie commerciali.

Potrebbe sembrare un problema lontano da noi eppure non è così. Le foreste primarie riescono a compensare l’effetto serra dell’intero Pianeta. Ma non solo per questo la questione ci riguarda, noi cittadini europei siamo parte del problema, i nostri consumi quotidiani di caffè, soia e carne bovina incidono per il 10% sulla deforestazione globale.

Ora che siamo un po’ più consapevoli possiamo iniziare a fare la nostra parte per rendere il nostro Pianeta più verde e più sano.

 


Consiglio #1: Meno hamburger

Vegetariani, vegani, pescetariani, fruttariani, reducetariani… Non dobbiamo per forza incastrarci in un contenitore! Consumare elevate quantità di carne non fa bene alla nostra salute e neppure al pianeta. Mangiarne meno sarà comunque una buona scelta. Ogni volta che sostituiamo un piatto di carne con un piatto a base di cereali, legumi o verdure riduciamo le nostre emissioni di gas serra, rispettiamo gli animali, salviamo un pezzettino di foresta e preserviamo preziosi habitat naturali. Un bel colpo con una sola mossa, non credete?

 


Consiglio #2: Pretendiamo legno certificato FSC e PEFC

Vorresti sapere da dove arriva il legno che stai per acquistare? Ora si può! Se sei alla ricerca di un mobile o di un parquet, chiedi prodotti certificati FSC (Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification). Entrambe le associazioni lavorano per proteggere le foreste del Pianeta promuovendo e certificando la loro gestione sostenibile.

PS: E se vogliamo essere ancora più solidali con i nostri amici alberi ricordiamoci che l’arredamento vintage è sempre molto COOL, prova a cercare un mobile usato in qualche mercatino! Potresti rendere la tua casa unica e originale!

 


Consiglio #3: Sporchiamoci le mani

La soluzione più efficace per contrastare il riscaldamento globale è davvero quella più semplice e alla portata di tutti: PIANTARE ALBERI. Sulla Terra c’è ancora spazio per riforestare 0,9 miliardi di ettari di territorio, miliardi di nuovi alberi capaci di catturare più della metà delle emissioni di gas serra derivate da attività antropiche. E’ incredibile, no? Un gesto tanto semplice eppure così potente.

Photo by Khamkéo Vilaysing on Unsplash

diario-di-viaggio
In cinquant’anni la Foresta Amazzonica ha perso tra il 15 e il 16% della sua superficie, per sempre trasformata in pascoli e campi. Approfittando dell’emergenza sanitaria mafie e accaparratori di terra da gennaio ad aprile 2020 hanno raso al suolo 1.202 chilometri quadrati di foresta, il 55% in più rispetto l’anno precedente. Gli scienziati sono concordi nel sostenere che si è vicini ad un punto di non ritorno. | Photo by Anahi Martinez on Unsplash

PROVA GRATIS INFINITY PER 7 GIORNI

Previous
Next